Francesco Picciotto

Francesco Picciotto

Francesco Picciotto a Palermo nel 1963. Poi scompare lungamente dalla scena pubblica. Ci pensa un sacco prima di fare il boy scout. Ci pensa un sacco prima di iscriversi alla Facoltà di Agraria. Ci pensa un sacco prima di accettare di diventare il “secondo Presidente” dell’Associazione Naturalistica Nisida. Ci pensa un sacco prima di lasciare Nisida e darsi anima e corpo all’Educazione alla Terra. Ci pensa un sacco prima di decidersi ad andare in Tanzania per capire se un nuovo tipo di cooperazione è possibile. Ci pensa un sacco prima di riprodursi e convolare a giuste nozze (in questo ordine). In somma… ci pensa sempre un sacco e a forza di pensarci ha finito per passare tutta la vita all’interno dello strano mondo dell’associazionismo siciliano e nazionale. Se lo incrociate per strada potreste sentirlo borbottare fra sé e sé: “la persona che stimo di più oggi? La mia associazione!”
Scrive “ad ora incerta”.

I racconti di Francesco