Martina Dori Micheletti

Martina Dori Micheletti

Mia madre mi ripete che sono un libro aperto quando vuole vincere a mani basse la discussione.
Io, che la lascio trionfare, mi sento tutt’altro.
Mi definisco pseudo-nomade tra le periferie pisane, studentessa di discipline dello spettacolo aspirante scenografa, direttrice artistica e speaker radiofonica.
Potrei anche aggiungere di essere ispirata alla vita spensierata di un pesce blu chirurgo cartonato, di essere amante della pioggia, come scusante per il mio rifugio indiscutibile fatto di coperta, cioccolata calda e tastiera sotto le dita.
Gli unici libri che posso aver aperto fin ora potranno essere stati quello di storia d’arte contemporanea, il ricettario per esordienti, un libretto d’istruzioni per quel cassettone della cameretta o qualche romanzo sulla mensola più ampia.
Comunque giuro che mi piace anche stare tra la gente e, come dire, far parte della vita sociale… soprattutto con una pizza sotto il naso.

I racconti di Martina