Squalo farcito 4x4

Squalo farcito alla maniera del Pellegrino Artusi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Chef per un giorno, Piatti Unici

719 parole; tempo di lettura stimato: 3 minuti circa Raccontavano i nostri nonni che quando, sullo scorcio del (1) XX secolo il marchese Cazzaruola (2) impalmò la bella Ersilia Lagna – di nome e di fatto – lei non aveva ancora compiuto i diciotto anni mentre il marchese, che di nome faceva Iolodato, stava per festeggiare […]

Frullino

Frullino

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Piatti Unici

696 parole; tempo di lettura stimato: 3 minuti circa «Frullino… Frullino, vieni qui!» Carlotta allunga la manina destra verso di me, mostrandomi una poltiglia marrone. Li riconosco: sono i Whiskas special gourmet con pollo e manzo scelti da Antonio Cannavacciuolo e Carlo Cracco. Ma io oggi non cederò. «Dai Frullino, vieni!» Mi chiama Frullino, per via […]

Con le mani bianche 4x4

Con le mani bianche

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Chef per un giorno, Piatti Unici

772 parole; tempo di lettura stimato: 4 minuti circa Doveva pulire tutto fino in fondo. Doveva cancellare ogni macchia. Doveva farlo scomparire. Precisa e sistematica, lo stava uccidendo, stava lavando via quello strato di sporco. Quell’uomo così presente; in ogni goccia, in ogni fessura dove si era annidata della polvere. Stava incidendo la carne, quella […]

E poi - David Valentini - immaginerid

E poi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Piatti Unici

424 parole; tempo di lettura stimato: 2 minuti In realtà c’è poco da dire di quello che è successo a Ornella. Studiava lingue alla Sapienza. L’avevo conosciuta in quel caffè a via delle Isole del Capo verde, quando sono andato a sentire Giacomo recitare le sue poesie. Avevamo scambiato due parole su Ungaretti, le avevo […]

Totò 4x4

Totò

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Chef per un giorno, Piatti Unici

1098 parole; tempo di lettura stimato: 6 minuti circa «Che tempi, quelli dove si credeva in Dio! Che tempi!» Seguiva immancabilmente una tosse camuffata da risata, stridente fra i denti giallastri, che le sigarette fumate negli anni avevano reso inconfondibile. «Vero?» mi chiedeva, appena l’affanno gli dava tregua. Gli occhi si facevano più grandi, ansiosi […]